Archivi del giorno: 7 ottobre 2010

Nobel per la letteratura a Mario Vargas Llosa, letteratura e politica latino americana

Il Nobel per la letteratura 2010 è stato assegnato allo scrittore e politico peruviano Mario Vargas Llosa (Arequipa, Perù, 1936), ex candidato presidenziale del Perù nel 1990, anno in cui vinse Alberto Fujimori. L’autore de La Città e i cani (1962), Conversazione nella cattedrale (1969), Chi ha ucciso Palomino Molero? (1986) e La festa del caprone (2000), solo per citarne alcuni, è il sesto latino americano a ottenere il riconoscimento. L’Accademia svedese ha motivato in questo modo “per la sua cartografia delle strutture del potere e il suo mordace ritratto della resistenza individuale, l’insurrezione e la sconfitta”.

L’ottimo romanziere Vargas Llosa è sempre stato, a livello politico, un grande critico delle sinistre latino americane e dei movimenti sociali nelle loro moltelici espressioni partendo da un punto di vista liberale “estremo” che, però, spesso è sfociato nell’elitismo e in posizioni politiche indicate come di destra e conservatrici.

Per citare un esempio, io vedo nell’eterna diatriba tra Vargas Llosa e Garcia Marquez (altro nobel del “boom” collocato più a sinistra nello spettro politico regionale) uno dei dilemmi antichi del latino americanismo riguardante le visioni che si hanno in questi paesi del loro stesso futuro, dell’economia, della politica e della società.

Che ne pensate?


Marilù Oliva presenta a Milano il libro ¡Tú la pagarás!

Venerdì 8 ottobre, ore 18.30, a MILANO, presso la Libreria Mursia di via Galvani 24, spazio Milanonera

MARILU’ OLIVA presenta TU LA PAGARAS! (Elliot)

Relatore: Filippo Casaccia, autore de Le iene e  redattore di Carmilla

Letture di Sergio Scorzillo

MARILU’ OLIVA PRESENTA IL SUO NUOVO ROMANZO NELLO SPAZIO MILANO NERA

Bologna. È quasi finita la notte quando, in una sala da ballo di salsa, viene ritrovato il cadavere di un uomo, Thomas Delgado, barista del locale e inguaribile sciupafemmine. I potenziali indiziati sono molti, prima tra tutti La Guerrera, fidanzata di Thomas e abituale frequentatrice del posto. Disincantata, impulsiva, un po’ vanitosa e un po’ maschiaccio, La Guerrera è vera salsera, uno spirito combattivo. Di giorno lavora presso la redazione-garage di un giornale diretto da un becero individuo e, oltre alla salsa, ha due grandi passioni: Dante Alighieri e le patatine fritte. Vive con Catalina, l’amica cartomante, appassionata come lei di balli latinoamericani e santeria. Le indagini vengono condotte dall’ispettore Basilica e si incrociano con quelle della stessa Guerrera, che lo guida nel mondo della salsa, svelandogliene fascino e incoerenze, verità e mistero. Nel frattempo, un altro cadavere viene ritrovato nella campagna emiliana: una nuova vittima legata all’ambiente dei locali di salsa. E così, tra insegnanti di danza, animatori pugliesi che si spacciano per latinoamericani, ballerine bellissime e signore ambigue, esibizionisti, suggestivi e arcaici rituali religiosi, storie di sesso torbido, gelosie e superstizioni, l’ispettore Basilica si trova catapultato in un mondo per lui sconosciuto e pressoché incomprensibile. Però, in qualche modo, proprio dagli orishas, gli dei della santeria cubana verrà un aiuto inaspettato che porterà Basilica di fronte a una verità sorprendente…