Archivi tag: OMS

Operación Pandemia – Operazione Pandemia sottotitoli in italiano

Finalmente ecco la versione sottotitolata all’italiano del documentario Operación Pandemia – Operazione Pandemia dell’argentino Julian Alterini sui retroscena e le verità dell’Influenza Umana AH1N1 (ex suina!).

Articoli: http://lamericalatina.net

Sottotitoli: Clara Ferri – http://www.overstream.net/view.php?oid=e9itu8sxsusq

Video Originale: http://www.youtube.com/watch?v=gKwk8Kq8QXA

OPERAZIONE PANDEMIA. Documentario verità sull’influenza A, suina, umana nell’epoca post-aviaria: la grande abbuffata!

OPERACION PANDEMIA

Un documental de Julián Alterini. ¿Qué se esconde detrás de la gripe porcina? ¿Por qué la insistencia? operacionpandemia@gmail.com

Un documentario di Julian Alterini. Che cosa si nasconde dietro l’influenza suina? Perché tanta insistenza?

Il documentario illustra chiaramente e con dati provenienti da fonti attendibili le domande e le risposte riguardanti l’influenza AH1R1 o umana o suina o A, le sue origini e gli interessi sottostanti.

Ci spiega l’origine della medicina Tamiflu di Roche e perché anche Donald Rumsfield, ex ministro della difesa americano dell’era Bush e in precedenza del presidente Ford, è implicato. Infine, che n’è stato degli allarmi e dei morti dell’influenza aviaria? In effetti, l’autore riporta i dati riguardanti gli 82 morti per la nuova influenza in Argentina, terzo paese più colpito dopo Stati Uniti e Messico, ma sottolinea anche come oltre 15.000 (quindicimila) persone all’anno muoiano sempre e normalmente nel paese per malattie respiratorie e influenza ordinaria.

In un articolo di qualche mese fa, avevo messo in luce alcune statistiche del governo del distretto federale di Città del Messico, per la precisione del ministero della salute cittadino, che evidenziavano come fosse normale negli anni scorsi avere almeno 100 morti al mese (e nel 2007 la media fu di 150) per influenza, settima causa di morte nella capitale messicana. Ecco, durante la famigerata emergenza, ad aprile e maggio i morti non sono stati di più. I ricoveri sono invece cresciuti per l’effetto panico.

Tra l’altro, per avere il “pieno controllo della situazione”, in Messico si sono ritirati dal commercio i principali antivirali come il Tamiflu e il Relenza e uno è obbligata ad andare in ospedale, esperienza che potrebbe risultare poco gradevole. se continua la corsa alle cure e la paranoia. Comunque sia, la gente sembra essersi ravveduta e l’emergenza completamente rientrata da quella parte dell’Atlantico. Che importano ormai il Messico o l’Aregntina quando si sta avvicinando il succoso e influenzoso inverno Europeo?

Mexicana e la OMS t’invitano a continuare a volare

Mi limito a riportare e commentare brevemente il messaggio della newsletter della compagnia aerea Mexicana de Aviacion che sempre più spesso ormai invade la mia posta elettronica, salvo poi non riconoscermi le miglia accumulate col sangue, ma questa è un’altra storia…

Segnalo dunque:

Oggetto mail: Mexicana y la OMS te invitan a que sigas volando (s’e’ scomodata persino la rispettata Organizzazione Mondiale della Salute a ricordarmi che posso volare tranquillamente e soprattutto con la compagnia messicana).

Ci sono addirittura le statistiche sulla circolazione dell’aria pulita in vari luoghi tra i più frequentati dai passeggeri per rassicurare sul fatto che l’aereo ha un buon ricambio…ma se per caso il mio vicino starnutisce contaminando il mio spazio aereo delimitato dai sedili scomodi e dai braccioli, che succede? Io dico solo “Salud”.

In Costa Rica varie istituzioni pubbliche, come le università, hanno sparso per i corridoi dei dispensatori di gel antibatterico, noto sostituto del sapone conosciuto da molti viaggiatori in America Latina e che, in mancanza di acqua, è un buona alternativa. Ma i preservativi quando li distribuiranno con tanta solerzia nelle università (visto che i rischi derivati dal non uso possono essere leggermente superiori quelli dell’influenza) ?

Problemas para visualizar este mensaje? Version Online

Para tranquilidad de los viajeros confirmamos:• En todos los aeropuertos de México, se implementan controles de sanidad recomendados por la autoridad.

• A bordo, el aire se renueva totalmente hasta 30 veces por hora, tal y como sucede en una sala estéril de hospital**.

• Todas las aerolíneas en México se rigen bajo estrictos estándares internacionales de calidad y sanidad.

El aire en los aviones se cambia más que en trenes, hospitales y oficinas.

En cabina se realizan automáticamente 30 cambios completos de aire.
En busca de mejorar nuestra comunicación electrónica, nos hemos certificado por el Instituto de Políticas Públicas de Spam e Internet. Dando respuesta a los requerimientos del Programa de Acreditación de Email SuretyMail IADB. Nuestro número de registración IADB es 2007060600567. Para mayor información visite el sitio http://www.suretymail.com

Buon viaggio a tutti…