Curiosità e space oddities dal Costa Rica. Pura Vida o…? (3/3)

Prohibidas escenas amorosas Heredia Costa Rica

L’ormai famoso divieto di realizzare scene d’amore, non solo per i registi.

Nel giardino della cattedrale di Heredia, Costa Rica, Valle centrale, c’è scritta a caratteri cubitali in diversi punti strategici adatti all’isolamento il divieto delle scene d’amore mentre la laica UCR (Universidad del Costa Rica) promuove i pubblici affetti con una mostra di sculture in serie sui temi dell’amore, il dibattito e l’istruzione, con opere sparse in alcuni ampi cortili della facoltà di scienze politiche e sociali. Come in ogni paese, si tratta di due culture a confronto e due territori sociali ben delineati e distinti, anche se poi qui nel Valle Central il vincitore è sicuramente la Chiesa cattolica che permea culturalmente le famiglie e le giovani leve in modo evidente. Mocho o santurron sono le parole utilizzate per descrivere le persone eccessivamente morigerate e conservatrici in termini religiosi e sociali.

Universidad de Costa Rica IL BACIO statua san josé  abr09  por Fabrizio Lorusso bis.

La realizzazione di scene d’amore all’Universidad del Costa Rica, San Josè

Il tradizionalismo, la famiglia patriarcale (o a volte matriarcale), l’ideale fatto di valori semplici e contadini, il lavoro nei campi o nel commercio sembrano essere i pilastri fondatori della società del centro del paese e fanno parte dell’ideologia nazionale sociale e storica della Costa Rica, la cosidetta “svizzera centroamericana”. Il “gaucho” della Costa Rica è quindi un personaggio bonaccione, biondo, di carnagione chiara e dagli occhi verdi, abitante del “valle central”, probabilmente un contadinoo un allevatore: questo è lo stereotipo del buon lavoratore costaricano che poi, nei decenni, s’è strasformato in classe media. Peccato che l’ideologia nazionale escluda il 10% di nicaraguensi già diventati costaricani, gli abitanti delle zone di frontiera col Nicaragiua e Panama, le popolazioni indgene e di colore della costa caraibica, gli scurissimi e orgogliosi abitanti del Guanacaste e della Penisola di Nicoya e così via. Chiaramente la retorica è tanta, ma i fatti sono altri malgrado gli sforzi delle classi dirigenti. In effetti alcune somiglianze con l’idilliaco paesaggio alpino e con l’economia di allevatori e contadini della svizzera di 100 anni fa ci sono, ma sono solo di facciata.

Costa Rica Chiesa e Volcan Arenal analogia abr09 por Fabrizio Lorusso bis.

Chiesetta a immagine somiglianza del Vulcano Arenal

Infatti durante la settimana di Pasqua tutti i locali commerciali, in particolare quelli che vendono alcolici, sono chiusi, praticamente come è successo in Messico per l’emergenza dell’influenza qualche settimana fa…Il divieto di vendere bevande alcoliche implica la chiusura di tutte le attività e dei bar mentre le processioni quotidiane nelle città sono numerosissime.Sulla costa del Caribe e del Pacifico, invece, i culti evangelici, le messe rock e i riti alternativi fatti di grida orgiastiche a 3000w e manifestazioni collettive di fede imperversano e rallegrano un po’ l’atmosfera depressa di quelle zone dove, contrariamente a quanto si pensi, c’è abbondonza di povertà, miseria e abbandono dello Stato centrale e delle chiese stabilite.

Monteverde befor and after you eat cartello Costa Rica 17-26 abr09 por Fabrizio Lorusso bis.

Before and after you eat, ristorante di Monteverde

Per cambiare tema come fanni telegiornali per conquistare audience e rilassare le anime in mondovisione dopo alcune scene dure sull’immigrazione o sulla politica italiana, propongo alcuni piatti tipici come il Gallo Pinto, o semplicemente “pinto”. Questi si servono la mattina e sono fagioli mischiati con riso e con qualche ingrediente a scelta come il pollo, il pesce o uovo. Dopo la una del pomeriggio il piatto tipico diventa il “casado”, cioè sempre riso e fagioli, ma non più mischiati insieme, e poi una fetta di filetto di merluzzo o una bistecca con un controno di banana fritta deliziosa, verdurine tagliuzzate in salsa e insalata. Speriamo in un sorriso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...