RAÚL ZECCA CASTEL

Raúl Zecca Castel (Milano, 1985) ha conseguito dapprima una laurea triennale e poi magistrale in Filosofia e Scienze Filosofiche presso l’Università degli Studi di Milano, dedicando le tesi rispettivamente all’impresa comunistica di Giovanni Rossi in Brasile, la Colonia Cecilia, e all’opera del filosofo tedesco Max Stirner “L’Unico e la sua proprietà”, considerata il riferimento teorico dell’individualismo anarchico.

copertina-come-schiavi-in-liberta-zecca-castelNel 2014 ha inoltre conseguito una laurea magistrale in Scienze Antropologiche ed Etnologiche presso l’Università degli Studidi Milano-Bicocca con una tesi relativa alle condizioni di vita e di lavoro dei braccianti haitiani impiegati nelle piantagioni di canna da zucchero della Repubblica Dominicana; un lavoro frutto di una lunga ricerca sul campo che nel 2015 è stato pubblicato dalle Edizioni Arcoiris di Salerno con il titolo “Come schiavi in libertà. Vita e lavoro dei tagliatori di canna da zucchero haitiani in Repubblica Dominicana”.

É inoltre autore di un omonimo documentario, trasmesso dalla Radiotelevisione Svizzera Italiana (RSI) nel febbraio 2016.

Per diversi anni ha collaborato con il padre Adriano Zecca, regista, alla realizzazione di numerosi documentari a carattere socio-antropologico per la RAI e la RSI, viaggiando più volte in diversi paesi centro-sudamericani (soprattutto Perù e Bolivia, ma anche Brasile, Guatemala, Cuba) e, recentemente, in India.

Di due documentari – Infanzia incarcerata” (2011) e Piduguralla. La città della calce” (2015) – è anche autore del testo.

Dal 2014 al 2016 ha lavorato nel Servizio di Protezione pre Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) presso il Comune di San Donato Milanese (MI).

Attualmente frequenta il Dottorato di Antropologia Sociale e Culturale (DACS) dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca, dove conduce attività di ricerca relativa a temi quali le migrazioni forzate, le schiavitù moderne e le politiche economiche neoliberaliste.

Per le Edizioni Zeroincondotta ha tradotto e curato la pubblicazione di 1° Maggio. I martiri di Chicago“, di R. Mella ; Truffare una banca…che piacere! E altre storie“, di A. Andrés e Pioniere e Rivoluzionarie. Donne anarchiche in Spagna (1931-1975)”, di E. Vega.

Suoi scritti sono apparsi su A-Rivista, Carmilla, Popoli, Africa, FrontiereNews, NazioneIndiana, Minima&Moralia, LaMacchinaSognante, InDialogo, CorriereDellaSera, PlanetaFuturo/El Paìs, QCodeMagazine, TPIopenDemocracy.

Cliccando qui è possibile consultare le sue principali pubblicazioni.