L’Anima Stinta (In Una Poesia)

L’Anima Stinta

Istanti di gioia

nitida splende

l’anima stinta

dagli anni e poi

nel buio vaga

l’ultima luce

(sua supplente).

Contorni spaccati

fraseggi spumosi

fumi di seta

occhi di nebbia:

chiusi dal sogno

mi cantano neri

rossi ti piangono

aperti ridono in coro.

Seguendoli perdo

la bussola rompo

gli spazi intorno

all’anima stinta

di vento mi copro

le membra riscaldo

nel panico freddo

brucio il silenzio

calmo l’inverno.

Manco da giorni

finiscono i mesi

(bambini rapiti)

dall’ansia, l’attesa

al bivio del sonno

cercando colori

che tingano il peso

di pace, di sera 

la luna paziente

leggera sorvola

l’anima nuova.

Canzone Associata.

Under The Cherry Moon (Prince) interpretata da anonima chitarra.

2 risposte a “L’Anima Stinta (In Una Poesia)

  1. Pingback: L’Anima Stinta (In Una Poesia) - Esteri - Tua Notizia

  2. icittadiniprimaditutto

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...