America LatinaEspañol

Prossimamente "Corte de Caja", l'ultima intervista e foto al Subcomandante Marcos

 14/06/2008  Pubblicato da: 

Recensione

In quest’opera, il Subcomandante Insurgente Marcos fa un bilancio, cioè tira le somme di quanto s’è perduto e quanto è stato vinto dalle origini del movimento, in realtà dalla sua preistoria, fino alla data in cui viene realizzata l’intervista e anche oltre: accenna ai dilemmi che decideranno il suo futuro. Non solo quelli riguardanti l’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale, ma anche quelli vertenti sulla sua persona e la sua leadership.
 
……………………..
…………………….
L’origine dell’intervista si rifà a un reportage apparso sulla rivista Gatopardo, intitolato “Ritratto radicale” (dicembre 2007/gennaio 2008), di Laura Castellanos con le foto di Ricardo Trabulsi. Questo libro raccoglie due interviste rilasciate nella capitale messicana e nella località La Guarucha, Chiapas, nell’autunno del 2007, in cui Marcos riflette sulle ragioni dell’isolamento della guerriglia, della sua rottura con la classe politica e l’intellighenzia progressista del paese e sull’avanzata della strategia antinsurrezionale contro le comunità zapatiste.
Marcos rivisita la sua storia personale, quella dell’EZLN e risponde ai suoi detrattori: tutti loro troveranno qui una replica. Parla anche, per la prima volta, di alcuni presidenti latinoamericani come Fidel Castro, Hugo Chávez, Evo Morales, Cristina Fernández de Kichner e delle FARC (Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia), la più antica guerriglia del continente. Apre anche uno spiraglio per parlare di sé stesso, della sua persona, in un tono quasi confidenziale, con la sua ironia e il suo humour ormai noti.
“Altri occhi, altre parole” raccoglie le fotografie in cui Marcos ha posato per la prima volta nei suoi 14 anni di storia come figura pubblica. La sua foto è apparsa sulla copertina del Gatopardo causando scompiglio. Anche se Marcos affermava che “erano passate di moda”, quell’edizione è stata la più venduta negli 8 anni di storia della rivista. Il disegno del libro è di Alejandro Magallanes e la traduzione all’italiano di Fabrizio Lorusso.

Perche’ leggerlo?

Per  il Subcomandante Marcos, l’intervista ha rappresentato un mezzo per comunicare un avvertimento: l’EZLN si trova isolato e vulnerabile.

Le comunità zapatiste sono minacciate dall’agguato della macchinaria controinsurrezionale. Sullo sfondo della ricostruzione storica del movimento zapatista, che ha fissato la difesa dei diritti indigeni nell’agenda politica del mondo, è questo il messaggio che il Subcomandante Marcos ha voluto comunicare al lettore. Questo testo di ampio respiro può costituire un’eccellente introduzione oppure l’occasione per un rincontro. Offre strumenti per l’analisi e la presa di posizione rispetto al personaggio e all’EZLN. Consideriamo che l’aspetto più importante sia riattivare la discussione; ascoltare e apprendere dalle sue ragioni e dal suo contesto. I ricavi ottenuti dalla vendita del libro serviranno per appoggiare finanziariamente il movimento zapatista.

……………..

…………………

…………………..

…………………..

………………..

…………………

………………….

………………

…………………

…………………..

………………….

……………………

……………………..

…………………

..

Link

Maggiori informazioni su www.cortedecaja.org

La versione italiana del libro non c’è ancora ma si spera che possa uscire dopo l’estate !->

Pubblicato da:  In Categoria: America Latina, Español

  1. Complimenti per il lavoro! e in bocca al lupo per la pubblicazione…mi terrò aggiornato!
    saluti

  2. Ciao Luther, se ancora segui la cosa, la traduzione all’italiano di Corte de Caja uscirà finalmente in tutta Italia in ottobre 2009, Edizioni Alegre di Roma, e si chiamerà Punto e a capo, traduzione appunto mia!

Comment here