Appello per i migranti in Messico e i diritti umani

Donna migrante, Veracruz, Mexico, 28 giugno 2009 © Amnesty  International (Foto Ricardo Ramírez Arriola)

Il nuovo rapporto di Amnesty International intitolato “Le vittime invisibili: migranti in movimento in Messico”, denuncia gli abusi contro i migranti irregolari che attraversano il Messico per dirigersi verso la frontiera statunitense con la speranza di una nuova vita, lontana dalla povertà. La maggior parte delle decine di migliaia di persone che affrontano il viaggio ogni anno provengono dall’America centrale.

Il loro viaggio è uno dei più pericolosi del mondo. I migranti e le migranti subiscono estorsioni, discriminazioni, maltrattamenti, violenze sessuali, sequestri e omicidi per mano di bande criminali. Molti dei casi segnalati nel rapporto mettono in luce il coinvolgimento di pubblici funzionari.

La mancanza di protezione e accesso alla giustizia fa dei migranti, specialmente donne e bambini, facili prede di bande criminali e funzionari corrotti. In più, la mancanza di azioni decisive da parte delle autorità federali e statali ha creato un clima di impunità tale che gli abusi sembrano essere permessi.

Il rapporto di Amnesty International si conclude con una serie di raccomandazioni alle autorità perché migliorino la protezione e l’accesso alla giustizia per i migranti.

Lic. Fernando Gómez Mont Urueta
Secretaría de Gobernación
Bucareli 99, 1er. piso, Col. Juárez
Delegación Cuauhtémoc
México D.F., C.P.06600 – MEXICO
Fax: (+52 55) 5093 3414

Egregio Ministro degli Interni,

Sono un simpatizzante di Amnesty International, l’Organizzazione non governativa che dal 1961 lavora per difendere i diritti umani in ogni parte del mondo dove vengono violati.

Sono migliaia i migranti irregolari che attraversano il Messico, tra cui donne e bambini, che subiscono maltrattamenti, sequestri, violazioni sessuali e anche uccisioni. Bande di criminali sembrano essere i responsabili della maggior parte di questi delitti, ma esistono indizi che mostrano il coinvolgimento anche di funzionari dello Stato.

I migranti che subiscono queste gravi violazioni dei diritti umani quasi mai fanno denuncia per timore di essere espulsi dal paese. Il risultato è l’endemica impunità di chi perpetra gli abusi.

Raramente le autorità concedono il permesso speciale ai migranti irregolari che sono vittime e testimoni di delitti. Nei confronti di queste persone e di tutti coloro che non possono dimostrare la legalità della loro condizione, viene applicato l’articolo 67 della Legge Generale della Popolazione che dispone il loro affidamento; vengono consegnati alle autorità che si occupano di migrazione.

La sollecito a far si che i migranti irregolari in Messico possano denunciare senza timore gli abusi di cui sono vittime o testimoni. In questo modo, si trasmetterà il messaggio che nel suo paese non si tollerano l’impunità né gli abusi contro i migranti.

Grazie per la sua attenzione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...